Meno parcheggi per tutti: uno studio dell’Economist

Meno parcheggi per tutti: uno studio dell’Economist

1475684929393_1475689001.jpg--Sulla scorta del confronto in atto nelle diverse sedi, e che come Amministrazione ci vede con determinazione impegnati, circa gli sviluppi della nostra città da qui al 2027,  e di quali scenari possano essere previsti in particolare sul fronte della mobilità urbana, torna particolarmente utile una riflessione pubblicata sulle pagine on line del blog “ilpost”, dall’emblematico titolo: “Meno parcheggi per tutti”, che riprende a sua volta un editoriale appena apparso sulle pagine dell’Economist, e che volentieri rilanciamo sulle nostre.

Meno parcheggi per tutti
L’Economist propone di limitarli e farli pagare di più, per il bene delle nostre città

La ricerca di un parcheggio in città è tra le attività più stressanti per chi guida, è una delle principali cause del traffico cittadino e ha un impatto sulla vita di intere comunità: per questo motivo le amministrazioni locali dovrebbero rivedere radicalmente le loro politiche legate ai parcheggi, ha spiegato la settimana scorsa l’Economist in un lungo articolo accompagnato da un editoriale (continua).