Lavori sul lungomare

Lavori sul lungomare

Da Lunedì riviera nord chiusa a tratti e sud a senso unico. Sindaco e Blasioli: “Un intervento storico che prima dell’estate restituirà un’arteria più sicura e più bella” –  Cominceranno lunedì 23 aprile attesi e importanti lavori di risanamento e messa in sicurezza della sede stradale dell’intera riviera nord dalla rotonda Paolucci alla Madonnina e della riviera sud, nel tratto interessato dagli interventi antiallagamento. Sulla riviera nord si procederà in cinque lotti (4/5 giorni l’uno), chiudendo a traffico e sosta ogni segmento interessato, a iniziare, lunedì, da quello che va dalla Rotonda Paolucci a via Ragazzi del 99, in modo da consentire la mobilità sul resto dell’arteria, in progress con l’avanzamento dei lavori, fino alla Madonnina, per restituire alla città una strada più sicura e più bella entro poco più di 40 giorni. I dettagli e la viabilità alternativa previsti nel corso degli interventi, sono stati illustrati stamane in conferenza dal sindaco Marco Alessandrini, dal vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, dal dirigente del Settore Lavori Pubblici Giuliano Rossi, dai responsabili degli uffici di competenza.

Annunciamo lavori attesi e agognati da molto tempo sulla sede stradale della riviera, il cuore della passeggiata costiera cittadina – così il sindaco Marco Alessandrini – Si tratta di un intervento straordinario sia perché da anni non veniva eseguita una manutenzione di sostanza e su circa 6 dei 9 km di riviera che Pescara ha. Siamo consapevoli delle condizioni in cui versa lo stato delle nostre strade, che ci preoccupa al punto da intervenire massicciamente sulle situazioni emergenziali, sentite come tali anche dai cittadini da cui riceviamo segnalazioni continue. Guardiamo con gioia a questi lavori, perché partono ora per dare un’arteria interamente riqualificata alla città in tempo con l’avvio della stagione estiva: gli interventi dureranno circa 40 giorni, si procederà progressivamente per limitare i disagi conseguenti che saranno diversi per i residenti e per i fruitori della strada rivierasca, ma saranno brevi e varranno il sacrificio che richiediamo, perché si tratta di  un’operazione importante, nata per rendere più sicuro uno spazio vitale per la nostra città. So che il vicesindaco Blasioli seguirà con amore paterno lo svolgimento dei lavori, insieme a tutta la nostra struttura comunale, allertata perché i tempi siano rispettati e il lavoro fatto ora perché sia più duraturo e possa essere di qualità”.

Sono due gli interventi – così il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Il primo incide su 3 km di riviera cittadina a nord del fiume. L’anno scorso ci siamo occupati delle aiuole, ora è arrivato il momento di risanare anche la sede stradale, come ci chiedono i cittadini e come risulta necessario in base alle condizioni dell’arteria. Lo facciamo adesso, perché con il meteo favorevole saranno più spediti i lavori e gli asfalti hanno una migliore presa e resa. Da lunedì 23 sarà all’opera sul primo tratto la società Eurostrade, che si è aggiudicata l’appalto e che sta lavorando anche sull’autostrada. L’importo complessivo è di 800.000 euro, al netto dei ribassi è pari ora a 600.000 euro: è un appalto che comincia da un risanamento della carreggiata e che prevede la rimozione del fondo stradale, che sarà scavato per circa 30 cm e il cui materiale verrà sostituito da uno strato di 20 cm di calcestruzzo e uno di 8 di binder. Così su ogni tratto, a partire da quello fra via Cavour e via Ragazzi del ’99 (dalla Rotonda Paolucci), che sarà chiuso al transito e alla sosta per tutti, residenti compresi da lunedì. Una volta compiuta l’operazione su ogni tratto, la ditta stenderà un asfalto provvisorio, solo per ripristinare il transito a doppio senso e la sosta, questo finché non saranno finiti tutti i segmenti, poi si procederà con il rifacimento del manto di asfalto definitivo lungo tutti i 3 chilometri, stavolta però senza chiudere la riviera, ma con l’istituzione di un senso unico, probabilmente con direzione sud-nord. Questo accadrà tra circa 30 giorni, per contratto la ditta ha a disposizione 60 giorni per i lavori, ma chiederemo tempi razionalizzati al massimo per limitare i disagi alla città. Finito anche l’asfalto si ripristinerà tutta la segnaletica orizzontale. Abbiamo voluto la divisione in tratti perché abbiamo studiato delle vie di fuga per rientrare nel circuito cittadino, in quanto saranno interdetti anche gli ultimi tratti delle strade che portano alla riviera. 

Già da domani sui luoghi interessati dall’avvio dei lavori ci sarà la segnaletica. Per il primo intervento ci sono due inversioni di marcia su via Cadorna (che sarà monti-mare) e via Solferino (che sarà mare-monti). A partire dal 23 saranno anche sospese le Ztl di via Regina Margherita e via de Amicis, quindi nessun blocco davanti alla scuola né la domenica e né i festivi perché viale Kennedy, via Regina Margherita e via Regina Elena siano la valvola di sfogo della mobilità alternativa alla riviera. Pubblicizzeremo in progress i lavori attraverso la stampa e direttamente ai cittadini con 4000 lettere che verranno consegnate ai residenti. Informazioni saranno sia sui canali social del Comune che di TUA perché subiranno una temporanea deviazione anche le linee del 2/ e 15 degli autobus, oltre che sui bus stessi. Sempre il 23 completeremo con gli asfalti anche i lavori sul tratto sud di riviera, lo faremo in due tratti, il primo da Fosso Vallelunga a via Celommi e poi da via Celommi al confine di Francavilla. Terminano così gli interventi antiallagamento che hanno riguardato Porta Nuova con il collegamento a Fosso Vallelunga della condotta delle acque bianche e tale intervento, già compiuto, dopo anni di allagamenti ha visto asciutta una zona durante le ultime piogge, un fatto mai accaduto. nterveniamo ora perché dopo gli scavi era necessario attendere l’assestamento del terreno, ora si può procedere con l’asfalto: la strada non chiuderà, sarà sempre consentito il senso unico sud nord, da Francavilla verso Pescara. Dal 23 mattina, una volta che su via Primo Vere si arriva via Braga, occorre girare a destra, prendere via Silone e poi la nazionale Adriatica. Qui i lavori dureranno 15 giorni perché non c’è bisogno del risanamento. Quando ci sposteremo da via Celommi al confine con Francavilla il senso sarà sempre direzione sud-nord. In pendenza del secondo tratto dei lavori, più cospicuo, pubblicizzeremo la nuova viabilità. Anche qui c’è un autobus di Tua che dovrà cambiare temporaneamente giro, si tratta del 21, che all’andata, da Zanni arriverà al Foro di Francavilla, passando per via della Bonifica, via Antonelli, via Nazionale Adriatica, via delle Napee e Viale Alcione. Al ritorno nessun cambiamento, regolare perché il senso unico consente di mantenere il tragitto originario. Aiuteremo Tua ad apporre i cartelli alle fermate e alle pensiline perché le informazioni possano arrivare a tutti ovunque e saranno anche dentro i bus. E’ un lavoro importante che si aspetta da decenni e che durerà decenni, per questo invitiamo la cittadinanza tutta a pazientare qualche settimana per godere poi gli effetti di una riviera bella e soprattutto sicura”.

Il comunicato ufficiale: LAVORI SULLA RIVIERA

Scarica la cartografia in pdf:

 

 

Progetto CROWD4ROADS

Progetto CROWD4ROADS

Progetto CROWD4ROADS: condizioni delle reti stradali e digital social innovation – Il Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa – Servizio Europrogettazione – della Regione Abruzzo partecipa al progetto europeo CROWD4ROADS (CROWD sensing and ride sharing for ROAD Sustainability) nell’ambito del programma Horizon 2020 finanziato dalla Commissione Europea. Uno degli obiettivi del progetto, coordinato dall’Università di Urbino, è quello di sperimentare l’innovativo sistema Smart Road Sense (SRS), che sfrutta gli smartphone per raccogliere dati precisi sulle condizioni delle strade. Il progetto, implementato con la collaborazione del Dipartimento Infrastrutture, Trasporti, Mobilità Reti e Logistica della Regione Abruzzo, coinvolge tutti i cittadini e gli stakeholders del sistema di mobilità locale abruzzese per sperimentare sul territorio un’innovativa tecnica di rilevazione che utilizza una specifica App, andando così ad evidenziare le priorità di intervento nella manutenzione della pavimentazione stradale.

L’utilizzo dell’App SmartRoadSense è semplice ed intuitivo: basta cercarla in Google Play o in Apple Store ed installarla sul proprio telefono/tablet Android o IOS. Una volta lanciata e configurata per il primo utilizzo, si avvia e si ferma semplicemente premendo un bottone. Quando attiva, l’app è in grado di rilevare, grazie agli accelerometri dello smartphone, la qualità del manto stradale che si sta percorrendo mentre si è alla guida di un’autovettura o di una moto (o durante una corsa in autobus). Le condizioni delle strade percorse vengono quindi visualizzate in una mappa grafica e navigabile, pubblicata sul sito smartroadsense dove la colorazione delle strade, dal verde al rosso, indica rilevazioni ottimali piuttosto che critiche. I dati rilevati sono anche disponibili in formato aperto (open data). Dopo una prima fase interna di test, la sperimentazione è ora aperta alla partecipazione di tutti i cittadini che intendano contribuire ad evidenziare le priorità di intervento nella manutenzione della pavimentazione stradale.

Disabili: in arrivo stalli riservati

Disabili: in arrivo stalli riservati

Saranno realizzati entro il mese di gennaio i nuovi stalli per la sosta disabili a Palazzo di Città. La delibera è stata approvata dalla Giunta a metà dicembre 2017 e recepisce le indicazioni ricevute dalle associazioni che si occupano di disabilità, a seguito della riunione ad hoc voluta dall’Amministrazione per decidere gli interventi e tenutasi a Palazzo di Città lo scorso 8 novembre con la partecipazione di tutte le sigle che si occupano di disabilità.
“Non è il ritorno delle telecamere di Striscia a dettare i tempi dell’azione amministrativa sugli impegni presi relativamente all’aumento degli stalli per la sosta dei disabili – così l’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci e l’assessore alle Politiche Sociali Antonella Allegrino – L’intento di ampliare e rendere più fruibile la sosta per disabili intorno a Palazzo di Città è messo nero su bianco in una delibera approvata dalla Giunta lo scorso 14 dicembre e a cui stiamo dando corso, come ci era stato chiesto nella riunione tenutasi all’inizio di novembre con tutte le associazioni dei disabili. Un provvedimento dunque non dell’ultimo momento, ma a cui abbiamo lavorato insieme alle associazioni che si occupano di disabilità e a cui stiamo dando corso in contemporanea con i lavori di rifacimento della segnaletica stradale che interessano diverse strade cittadine.
Saranno realizzati dalla prossima settimana, infatti, gli stalli previsti in delibera su Piazza Italia da parte della ditta che sta effettuando i lavori sulla segnaletica. Il provvedimento prevede la realizzazione di 15 nuovi stalli per disabili sulla piazza e vie limitrofe tali da consentire l’accesso a tutti i palazzi comunali: 4 stalli in via Calabria con zebratura posteriore che si aggiungono ai due già presenti; 1  stallo con zebratura posteriore in Piazza Italia, lato Municipio (Ufficio Protocollo); 1 stallo con zebratura posteriore e 3 con zebratura e spazio laterale sinistro in Piazza Italia, lato Palazzo ex Inps; 6 stalli con zebratura e spazio libero laterale sinistro in prossimità dell’ingresso del Municipio su via Paolucci (tra l’incrocio fra Corso Vittorio Emanuele e la rampa di immissione all’asse attrezzato). Al fine di agevolare al massimo la mobilità sensibile abbiamo disposto anche la riqualificazione della fermata dell’autobus situata in Piazza Italia davanti al Palazzo ex Inps, con adeguamento architettonico conforme alla normativa vigente che sarà effettuato dopo la realizzazione degli stalli e, infine, l’istituzione di una zona con velocità limitata pari a 30 km orari nel tratto di via Paolucci compreso fra corso Vittorio e l’accesso all’asse attrezzato, per agevolare la sosta in sicurezza negli stalli collocati in zona.
Questa Amministrazione conduce dall’inizio del suo mandato una vera e propria lotta alle barriere architettoniche e comportamentali, con attività di sensibilizzazione (l’ultima è stata Solidarietà fa sport in sinergia con associazioni e scuole) e atti concreti. Non abbiamo mai chiuso le porte al confronto né promesso cose che non potevano essere realizzate, il lavoro fatto sugli stalli dei disabili ne è la riprova.
Ci dispiace che un provvedimento condiviso davvero con tutte le associazioni figuri oggi come inutile e unilaterale e che la disponibilità data venga trasformata nell’occasione di far passare per negligente e insensibile chi negligente e insensibile davvero non è, soprattutto in tema di disabilità”.

Leggi o scarica la delibera

 

Ritorno al sicuro: la navetta piace

Ritorno al sicuro: la navetta piace

Grande successo di passeggeri e incassi per “Ritorno al sicuro”, il bus navetta notturno di TUA in servizio tutte le sere dal Comune di Pescara e Francavilla al Mare dal 7 luglio scorso sul percorso della linea 21 (vedi articolo di annuncio), promosso dai due enti in sinergia con Arci, Endas e Babilonia che hanno curato gli eventi di animazione a bordo. Questo affiora dal monitoraggio attuato da TUA, al fine di rilevare il numero degli utenti trasportati, nella fase sperimentale. I dati riguardano i mesi di luglio e agosto, giorni feriali e festivi e i mesi di settembre e ottobre nelle sole giornate di venerdì e sabato.

“Un’dea sostenuta da un’intesa nata con il Comune di Francavilla e TUA per muoversi in sicurezza fra i luoghi della movida costiera, animata in alcune corse da particolari ospiti a bordo – così gli assessori alla Cultura e Moibilità Giovanni Di Iacovo e Stefano Civitarese Matteucci – E’ andata più che bene, siamo propensi a portare avanti questo esperimento e ci attiveremo per dargli continuità. Abbiamo trovato sinergie importanti e grande disponibilità di T.U.A. a mettersi in gioco promuovendo un servizio sperimentale e abbastanza unico anche a livello nazionale. Il bus garantisce un ritorno a casa tranquillo, ma anche un’uscita senza problemi di parcheggio. Sono molto contento di questa opportunità, perché diamo una risposta moderna ad un’esigenza avvertita e attuale che realizza anche l’ampiezza dell’area metropolitana che è vasta e reale e riesce a far programmare insieme i suoi enti. Lo abbiamo fatto con ospiti speciali in alcune corse, Dopo il dj set con Bunna degli Africa Unite, il 4 agosto la street band The Bus Brothers ha animato con la sua musica la riviera pescarese per poi continuare la performance a bordo del bus fino a Francavilla Foro e il 21 a settembre a bordo sono saliti Zeroelectrodrum live set + Blackbox dj set. Viaggi speciali per far diventare abitudine un servizio che può salvare la vita e che rende più fruibili le nostre città. Infatti, in base a quanto rilevato, la TUA S.p.A., il risultato è positivo sia in termini di servizio svolto che per il raggiungimento delle finalità che stanno dietro al progetto”.
“Quella di Movida Sicura è stata un’esperienza indiscutibilmente positiva per entrambe le realtà confinanti – dichiara il Consigliere Comunale Mario Gallo, che ha curato l’iniziativa per conto del Comune di Francavilla al Mare – dare la possibilità a chi si muove nelle ore serali per  divertimento o altre necessità di farlo con mezzi pubblici è un esempio virtuoso di quanto siano positivi gli effetti del “fare rete”, e questo è un concetto da applicare in misura sempre maggiore, a partire dal comparto del turismo e, naturalmente, dalla mobilità sostenibile. I nostri cittadini hanno utilizzato il servizio, e dai feedback che abbiamo avuto l’iniziativa è stata molto apprezzata”.

Navetta gratuita natalizia

Navetta gratuita natalizia

Parte la navetta gratuita per lo shopping di Natale e raddoppia il percorso, con l’attivazione di una linea anche per il centro commerciale di Pescara Porta Nuova. Al via con l’accensione delle Luci d’Artista anche gli eventi di Natale nel centro commerciale naturale e in altre zone della città.
“L’esperienza della navetta gratuita dello shopping l’anno scorso ha funzionato alla grande e abbiamo deciso di riproporla ed estenderla – così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Pescara Shopping Christmas oltre a collegare il centro commerciale naturale transiterà anche a Porta Nuova sulle vie commerciali più frequentate. Lo abbiamo fatto, d’intesa con l’assessore alla Mobilità Stefano Civitarese Matteucci, per scoraggiare il più possibile l’uso della macchina, specie nei fine settimana di Natale, che sono quelli in cui il traffico aumenta sensibilmente. Il servizio sarà operativo nel weekend (sabato e domenica) più l’8 dicembre e il 6 gennaio compresi. Gli autobus saranno riconoscibili e vestiti e le fermate saranno individuabili attraverso le grafiche. E’ un esperimento importante che l’anno scorso ha avuto un grande successo, anche perché le linee passano nei pressi dei parcheggi dove le persone possono lasciare le auto in sosta e spostarsi ora su tutto il perimetro commerciale della città, comodamente in autobus, decidendo di prendere l’una o l’altra linea. 
“Collaborazione piena fra assessorato a Mobilità e a Grandi eventi – sottolinea il mobility Manager del Comune Piergiorgio Pardi – con l’invito a utilizzare gratis il servizio pubblico e a lasciare le auto, per cercare di portare nel modo più fluido possibile i cittadini in centro, senza la preoccupazione di lasciare le auto. La navetta serve a questo, l’anno scorso è stata fatta una sola linea a titolo sperimentale, che attraversa anche quest’anno il centro commerciale naturale, con l’aumento di due fermate su via De Gasperi e Lungofiume. La seconda navetta gira lungo il perimetro commerciale di Porta Nuova, per consentire il migliore flusso sulle vie dello shopping a sud e anche al centro, visto che i due bus si incrociano in tre fermate di interscambio fra le linee. La seconda linea entra da via De Gasperi su via Marconi, e rientra da viale Pindaro e viale d’Annunzio. Il servizio è operativo tutti i fine settimana a partire da oggi, compreso Capodanno”.

“Non è la prima volta che collaboriamo con l’assessorato – conclude Massimiliano Gaspari responsabile di servizio di Tua – La navetta estiva ha avuto un ottimo risultato di utilizzo e ci ha portato a replicare l’esperimento anche d’inverno. Verranno utilizzati autobus a metano, di 80 posti e saranno gratuiti grazie proprio alla collaborazione con il Comune che ha deciso di puntare sul trasporto pubblico per incentivare gli automobilisti a lasciare le vetture a casa”.

La notte bianca

La notte bianca

Un’isola pedonale di 10 chilometri, animata da spettacoli, concerti, teatro, sport, danza, mostre, rassegne enogastronomiche e molto altro: questo sarà la terza Notte Bianca dell’Adriatico, a cura dell’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi del Comune di Pescara. Sabato 22 luglio, dal tramonto all’alba: una passeggiata unica e imperdibile con i tour di Radio Montecarlo che avrà Mario Biondi ed Elodie ospiti di Nick the Nightfly sul palco di Piazza della Rinascita, quello di Rds che animerà la spiaggia libera tra i lidi Jumbo e Nettuno dove si esibirà Tedua e si impianterà il villaggio e, ancora Luca Barbarossa, Selvaggia Lucarelli, Giobbe Covatta, Spiller, Vincenzo Olivieri.Queste le stelle degli oltre 80 spettacoli che prenderanno vita nelle 50 location direttamente sul mare toccate dalla manifestazione che sarà seguita in diretta anche da Radio Delta 1 e Rete 8.

L’evento presentato dall’Assessore Giacomo Cuzzi e da tutti i soggetti partner: una imponente concentrazione di forze per garantire sicurezza, controlli, soccorsi e assistenza, grazie alla mobilitazione di Polizia Municipale, Croce Rossa, Misericordia, volontari della Protezione Civile, Pescara Parcheggi, Attiva, TUA, Daga. Una riviera completamente chiusa dalle 18 di sabato, da via Celommi al confine di Montesilvano, insieme a 28 traverse di accesso diretto e a parti del centro coinvolte dai concerti. Il divieto di vendita di bibite in vetro nell’intero perimetro interessato dall’evento e in quello delle zone frequentate della città. Il divieto, inoltre del commercio ambulante non autorizzato lungo la riviera.

La più grande piazza d’Abruzzo richiede massima attenzione perché vogliamo che sia accogliente e sicura – dice l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Un rigraziamento a tutti i soggetti che ci accompagneranno in questa maratona animata lungo tutto il litorale. Sarà un grande spettacolo che vogliamo allargare per l’anno venturo, raddoppiando le giornate, facendo magari una doppia nottebianca, perché siamo certi che sugli eventi si muove l’economia, oltre che l’immagine di un territorio, come ci ha confermato uno studio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia l’anno scorso, rilevando un aumento dei consumi del 50 per cento con la Notte Bianca, segno che la formula funziona. L’Abruzzo ha bisogno di risollevarsi, Pescara vuole diventare la vetrina di tutto il bello che possiamo offrire e sabato lo sarà. Grande spettacolo e grandi controlli e attenzione. E anche grande qualità, testimoniata dalla presenza delle due maggiori radio nazionali, Rds e Radio Monte Carlo che manderanno in diretta la manifestazione, facendo passare da noi i loro tour”.

Ecco quello che c’è da sapere.

  1. Viabilità. Dalle 18 del 22 fino alle 6 del 23 riviera chiusa come da ordinanza n. 222 e tutti i 28 gli accessi alla riviera da via Celommi al confine di Montesilvano e saranno presidiati dalla protezione Civile.
  2. Vetro. Ordinanza di divieto di vendita e somministrazione di bibite in vetro e lattine su Riviera e strade limitrofe, compreso il quadrilatero delle aree di pregio e le zone della movida.
  3. Ambulanti. Divieto di vendita per gli ambulanti alimentari e non: l’appello è a non parcheggiare i mezzi sulla riviera perché verranno rimossi, le aree per questioni di sicurezza devono essere libere e accessibili.
  4. Sosta: a nord si parcheggia liberamente in tutti gli spazi Naiadi comprese, solo all’ex Enaip e alla Strada Parco sarà a pagamento e ci sarà il personale di Pescara Parcheggi. Nella zona sud si parcheggia liberamente, i parcheggi sono quelli dell’Antistadio e dell’area adiacente al d’Annunzio con ingresso da via Pepe. In centro si parcheggia liberamente ovunque, golene e area di risulta e in via Paolucci (dietro INPS).
  5. Sicurezza: sono quasi 300 gli uomini impegnati per garantire sicurezza e soccorso. In 70 per la sicurezza dalla Daga; 80 dalla protezione civile; 45 dalla Polizia Municipale, fra CRI e Misericordia altri 70 e 25 da Pescara Parcheggi.
  6. Mobilità. Navetta gratuita fra i principali parcheggi dall’Area di risulta, le Naiadi, Paolucci, antistadio e via Pepe dalle ore 21,20 alle 3 dinotte.
  7. Soccorsi. 10 ambulanze su postazioni fisse e 70 i soccorritori che si muovono anche su quod, in bici, moto e a piedi da una postazione all’altra.

“Apriremo alle 21,30 con la sfilata della Giostra Cavalleresca di Sulmona e degli Sbandieratori di Popoli che si muoveranno la prima dalla Nave di Cascella al Ponte del Mare, i secondi dal teatro d’Annunzio verso nord. Sarà questo l’inizio di un articolato programma che consentirà a chi vuole di vedere il più possibile, dal Jazz e Selvaggia Lucarelli e Giobbe Covatta che saranno al Teatro d’Annunzio dalle 22 in poi alle esibizioni di Mario Biondi ed Elodie che dalle 22,30 circa saranno ospiti a  piazza della Rinascita del tour di Radio Monte Carlo e del palco del DJ  Nick the Nightfly. Dopo la mezzanotte all’Arena del Mare concerto diLuca Barbarossa; il rapper Tedua a mezzanotte sarà alla spiaggia libera fra Hawaii e Lampara e dalle 2 il Dj Spiller prenderà la consolle dell’area dell’Ex Cofa. Non basta: itineranti saranno gli artisti del Buskers Festival e a piazza della Rinascita e alla Meridiana ci saranno le postazioni sportive, il festival del Burlesque, mentre a Piazza Le Laudi, il mattatore sarà Vincenzo Olivieri. C’è di tutto perché tutti si divertano, venite a Pescara e aiutateci a far crescere ancora di più lo spettacolo più grande d’Abruzzo”.

“Questa è davvero la manifestazione più importante della nostra regione – conferma Moreno Di Pietrantonio, delegato dalla presidenza della Regione ai Grandi Eventi – Attraverso i grandi eventi si può rilanciare il turismo della nostra regione. Così come la Puglia è riuscita a fare negli ultimi dieci anni. La Notte Bianca sarà un elemento che potrà ridare impulso alla nostra straordinaria regione”. “Subiranno modifiche la linea 2/ e 21 in virtù del fatto che il lungomare è tutto chiuso – così di Antonio Montanaro per TUA – Per le frequenze, le corse sono ogni 20 minuti dalle 21,20 fino alle 3 di notte, con necessità di ulteriori rinforzi siamo pronti a sopperire anche con altri mezzi”.

 “Il nostro apporto sarà la presenza di circa 25 dipendenti – dice l’amministratore unico di Pescara Parcheggi Vincenzo Di Tella – che collaboreranno alla gestione della sosta in modo che non ci siano intoppi”. 

“Tutte le disposizioni più recenti sulla sicurezza sono state considerate – così Luciano Verna per la sicurezza – Sono stati analizzati tutti i dettagli e strategie in ottemperanze a norme tecniche e ordinanza Gabrielli”.

“Una mobilitazione anche nei soccorsi – confermano Luca Rotolone vice presidente CRI comitato di Pescara, Pierluigi Parisi CRI di Spoltore e Loredana Silvetti Misericordia – Il piano conta 70 volontari impegnati, oltre a numerosi mezzi: 10 le ambulanze, un posto medico avanzato nei pressi dell’ex Cofa e poi persone a piedi e su bici munite di defibrillatore semi-automatico. Ambulanza fissa alla Lampara, una in Largo Paolucci, viale Muzii, alla Nave di Cascella postazioni in bici e due ambulanze fisse con il mezzo di coordinamento, a piazza salotto un’ambulanza e anche un’auto medica e postazioni a piedi. Ambulanza anche all’Arena del Mare e 2 quod al Ponte del Mare e zona Paolo VI, Piazzale Le Laudi, invece al Lido 186 e piazza Meridiana postazioni a piedi e in bici. E’ una prova a cui risponderemo in modo pronto e positivo, abbiamo una sinergia importante e rodata che investe la nostra associazione sul territorio”

“La Polizia Municipale sarà ai varchi principali – aggiunge il maggiore Adamo Agostinone – 10 pattuglie sulle aree interessate dalla manifestazione in più altre pattuglie che gireranno all’esterno di supporto ai vari posti di sicurezza. Saranno 45 le persone mobilitate e presidieremo gli incroci più importanti, oltre a girare esternamente in ausilio agli sbarramenti”.

Il programma – La logistica – L’ordinanza – Parcheggi e viabilità: Lato nordLato sud