Pescara pone le basi per la redazione del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

pums 1Dopo l’affidamento dell’incarico per la redazione del PGTU, il Comune di Pescara pone le basi per l’avvio della procedura per la redazione del Pescara pone le basi per la redazione del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Pescara inserita, insieme ad altri 43 amministrazioni locali, nella piattaforma europea ENDURANCE, osservatorio italiano sui PUMS. Il Comune di Pescara, con i suoi referenti tecnici, ha partecipato ai primi incontri formativi, tenutisi presso il Ministero dell’Ambiente, rivolti ai comuni aderenti all’Osservatorio Italiano sui Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (PUMS), nato dalla piattaforma europea ENDURANCE  (progetto finanziato dalla Commissione Europea che ha origine dal programma EPOMM, Europea Platform of Mobility Management ). Ben 43 i comuni aderenti all’osservatorio, con i recenti importanti ingressi di Bologna e Napoli.

Interessanti ovviamente tutte le relazioni, sia del primo che del secondo incontro, a partire da quella di Lorenzo Bertuccio, Direttore di Euromobility, l’Associazione italiana dei Mobility Manager organizzatrice delle giornate nonché National Focal Point (NFP) per l’Italia, per conto del Ministero dell’Ambiente, del Progetto Europeo EPOMM, che ha illustrato i risultati della conferenza europea di Brema sullo stato dell’arte della redazione dei SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan – PUMS) e di ECOMM (European Conference of Mobility Management) di Atene.
Pums 2Prezioso il contributo di Valerio Piras, sempre di Euromobility, sugli strumenti di autovalutazione dei PUMS, che consentono di effettuare valutazioni ex post della regolarità e bontà della procedura elaborativa dello strumento di pianificazione con l’utilizzo di matrici di feedback. Come per tutti i piani, anche per PUMS è assoggettato a procedura VAS, su cui si è approfonditamente intrattenuto Guglielmo Bilanzone di CRASS srl.

Nel pomeriggio della seconda giornata, dopo un Word Cafè che ha visto protagonista, per il contributo fornito al confronto, la delegazione di Pescara, due le relazioni, la prima sugli ITS, Sistemi Intelligenti di Trasporto, nel quadro della evoluzione della Smart Mobility alla stregua delle Smart City, curata da Giorgio Ambrosini di MemEx, e la seconda sulle tecniche di acquisizione di dati sui flussi di traffico, curata da Gaetano Valenti dell’ENEA.