Bici in rete: si comincia

Bici in rete: si comincia

Con l’incontro con il Presidente Francesco Pagnanelli e poi con l’intera Commissione comunale Grandi Infrastrutture e Mobilità è cominciato il percorso di condivisione del progetto Bici-in-rete, cioè la riconnessione dei tracciati ciclabili oggi esistenti a Pescara. In tal modo l’Assessorato Enzo Del Vecchio ha inteso dare concretezza ad un nuovo iter procedurale relativo alla progettazione del nuovo sistema viario ciclistico cittadino, con continui momenti di confronto con i vari soggetti a qualunque titolo coinvolti dai vari interventi, a cominciare da tutte le forze politiche, quindi dalla Commissione referente, per poi coinvolgere anche gli utenti e le rappresentanze delle più svariate categorie.

Via Monte di Campli

Via Monte di Campli

Incontro con i cittadini in via Monte di Campli: dai residenti la richiesta di mettere in sicurezza la strada – Il Sindaco Marco Alessandrini, il vice sindaco Enzo Del Vecchio, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, insieme al responsabile dei Lavori Pubblici e Mobilità del Comune Ing. Giuliano Rossi, hanno incontrato i cittadini di via Monte di Campli. Si tratta di un confronto voluto dai residenti della zona per prendere atto di una situazione di elevata criticità su una strada ad alto tasso ditraffico, dove peraltro non sono di secondo piano anche le alte velocità che rendono pericolosa la sua fruizione sia per le auto che per i pedoni.

Ci hanno sottoposto la situazione della strada che si trova in una zona di percorrenza ad alta velocità – riferisce il sindaco Marco Alessandrini di cui per anni i residenti hanno chiesto la messa in sicurezza, sia perché, come detto, la velocità del traffico è abbastanza elevata, sia pure perché sono nescessari marciapiedi per rendere vita più semplice ai pedoni. Abbiamo fatto loro presente che in questa fase l’Amministrazione ha risorse piuttosto ristrette per poter intervenire con un progetto ampio, peraltro ricompreso anche nel Triennale delle Opere Pubbliche con annualità 2016, tanto abbiamo a cuore la necessità di intervenire. In attesa di reperire fondi utili sia alla messa in sicurezza della via, che a una riqualificazione della stessa, ci siamo comunque impegnati a prendere provvedimenti, in modo tale da abbassare la velocità che le macchine prendono nel percorrerla e non mettere a rischio i pedoni e le utenze definite deboli che lì risiedono. Gli interventi possono essere riferiti a due aspetti, uno di urgenza, con la messa in sicurezza stradale attraverso la rifunzionalizzazione della rotatoria che si trova fra via Monte di Campli e via Fonte Romana e, contemporaenamente, con l’adozione misure per la riduzione della velocità del traffico. In un secondo momento, che ci auguriamo sia a breve, intendiamo procedere alla riqualificazione di tutta la strada con il rifacimento di marciapiedi e del manto stradale, con l’apposizione anche degli appositi rallentatori”.