In arrivo in città centinaia di nuovi stalli per bici

In arrivo in città centinaia di nuovi stalli per bici

13925233_1277660288941328_8395662342587629979_nIn arrivo centinaia di nuovi stalli per parcheggio bici. Del Vecchio: “Un investimento di 50.000 euro per dare risposte e servizi alla nutrita comunità che si muove su due ruote
L’accoglienza delle biciclette in apposite strutture di parcheggio riveste una primaria importanza tra le misure di sostegno alla mobilità ciclistica, da domani l’Amministrazione Comunale incrementerà l’attuale dotazione con una nuova fornitura che comincerà da piazza Sacro Cuore.
“Grazie un finanziamento di 50.000,00 € inserito nel recente piano triennale dei lavori pubblici, saranno installati dapprima 144 nuovi stalli di nuova concezione, in grado di ospitare ognuna due biciclette – annuncia il vice sindaco e assessore alla Mobilità Enzo del Vecchio – Il modello prescelto offre un elevato standard di sicurezza e comfort per gli utenti. La colonnina alta 1 metro, imbullonata a terra, è munita di una sorta di cerchio di 60 cm di diametro che consente di fissare il telaio della bicicletta, con una significativa protezione dal rischio furto. La fornitura e la posa in opera a seguito del ribasso di oltre il 50 per cento offerto in sede di gara, ha inoltre creato delle considerevoli economie che abbiamo intenzione di reinvestire in una ulteriore dotazione. Il design elegante permette un facile inserimento architettonico nella zona centrale della città e al contempo la riqualificazione di aree limitrofe, da dove saranno rimosse le rastrelliere esistenti per una loro riallocazione a partire dai cortili degli istituti scolastici per incentivare gli spostamenti casa-scuola degli alunni ma anche degli insegnanti e del personale ausiliario. La prima distribuzione dei nuovi stalli prenderà il via da piazza Sacro Cuore e Corso Umberto, con i relativi spazi adiacenti dove è stata rilevata una domanda superiore a cento parcheggi e dove verranno quindi posizionati oltre 60 stalli. Quindi si proseguirà con via Regina Margherita, visto l’incremento dei passaggi delle bici a seguito dell’apertura della nuova pista ciclabile, nonché alcune zone di grande ritrovo, come Piazza Muzii, nelle adiacente del vecchio mercato coperto centrale. Ma per dare un segno del cambiamento ancora più evidente, saranno installati 25 stalli in prossimità dei due Palazzi comunali, per complessivi 50 parcheggi iniziali, raddoppiando quindi l’attuale dotazione, implementabili nel caso di aumento della domanda. “Ci prendiamo cura delle vostre bici”: questo è il messaggio che l’Amministrazione intende lanciare ai cittadini sulle due ruote, cioè agli utenti deboli della strada, che però sono in significativo aumento nella nostra città. Nuovi stalli per una nuova sicurezza e per una nuova consapevolezza dell’uso della strada. E i nuovi parcheggi per le bici costituiscono solo un tassello delle altre e numerose iniziative che presto seguiranno, a sostegno di una nuova cultura della mobilità urbana”.

Aperto il ponticello ciclopedonale di Fosso Grande

Aperto il ponticello ciclopedonale di Fosso Grande

Inaugurato il ponticello ciclopedonale di Fosso Grande. Un’opera sostenibile e attesa che renderà più sicura e bella la strada di collegamento fra Pescara e Spoltore – Era il 16 aprile quando l’Amministrazione ha organizzato un incontro pubblico a Fosso Grande per illustrare i lavori completamento del ponte ciclopedonale e la riqualificazione della zona al confine tra Pescara e Spoltore. ebc49bd7-a266-4cd1-b77e-8c8a782c655bA distanza di appena 4 mesi da quella data, gli interventi sono stati completati e riconsegnati alla città con una piccola cerimonia che ha messo insieme i Comuni di Pescara e Spoltore con i sindaci Marco Alessandrini e Luciano Di Lorito; con loro a incontrare i cittadini c’erano anche il vice sindaco Enzo Del Vecchio, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, l’assessore al Verde Pubblico Laura Di Pietro, il responsabile del Settore Lavori Pubblici Giuliano Rossi, la ditta, i rappresentanti della Vemac e la gente del posto.
E’ stata una corsa virtuosa – sottolinea il vice sindaco Enzo Del Vecchio – Il ponte è sostenibile, viene illuminato a led e consente l’attraversamento in sicurezza di uno degli snodi viari più importanti e trafficati in ingresso in città. Abbiamo compiuto interventi dell’importo di circa 140.000 euro, lo abbiamo fatto dopo aver eseguito ingentissimi lavori di manutenzione straordinaria del Fosso a cui la nostra Amministrazione ha dato slancio per la sicurezza del territorio in mezzo a cui scorre. Ci rivedremo qui fra non molto, perché ora vogliamo annunciare i lavori per la riqualificazione della vicina via Monte Di Campli, è una zona che ci preme molto questa, per la sua vulnerabilità ma anche per la necessità di un’attenzione per una parte strategica del nostro territorio”.
Notte Bianca, ecco come muoversi in città domenica 7 agosto

Notte Bianca, ecco come muoversi in città domenica 7 agosto

Foto 30-07-16, 12 17 56Presentato il programma dettagliato della Notte Bianca dell’Adriatico e la mobilità collegata all’evento che interesserà tutto il litorale cittadino domenica 7 agosto prossimo. L’evento, ripetutamente rinviato  per via del maltempo, torna con alcune novità.

Torna l’isola pedonale più grande della storia cittadina – dice il sindaco Marco Alessandrini – Un esperimento che dopo il successo dello scorso anno ci vede ancora più motivati e attenti, per dare alla città un evento che rappresenta tante cose insieme. E’ innanzitutto un’occasione per rilanciare un’economia che è storicamente parte della città, ma anche per riappropriarsi di un elemento che è nel DNA di Pescara.Lo faremo rendendo la riviera fruibile a tutti, sostenibile, aperta alla vivibilità, ma soprattutto animata e sicura, con la certezza che sia questa la strada da seguire per riportare Pescara al centro delle attenzioni nazionali e anche europee e per offrire un evento capace di divertire e interessare davvero tutti”.Notte bianca 1 (1)

“Presentiamo il programma dettagliato zona per zona con gli orari degli eventi che abbiamo cercato di non fare accavallare perché potessero essere vissuti veramente da tutti – aggiunge l’assessore Giacomo Cuzzi – Musica, spettacolo e anche food e animazione in tutti gli stabilimenti e in alcune zone dedicate con grossi personaggi, da Abbiamo attivato anche uno studio con l’Università d’Annunzio per analizzare il risvolto sul PIL della città al fine di calibrare al meglio le prossime edizioni. Avremo inoltre anche la piena operatività dell’Urban Center di Piazza Salotto per informazioni e orientamento su tutti gli eventi. Sarà una notte da vivere in tranquillità: saranno vietati commercio itinerante di alimenti e vendita di alcolici in vetro, abbiamo previsto delle aree food affidate alle associazioni di categoria con cui sono state attivate sinergie e collaborazioni. Sarà una notte da vivere bene, l’anno scorso ha funzionato, l’invito è a fare in modo che il successo si ripeta e faccia bene alla nostra città per il futuro”.

politica-abruzzo_parcheggio-sulla-strada-parco-le-tariffe-del-comune-di-pescara“Un successo che dobbiamo sia all’offerta di eventi di qualità, che alla sinergia con tantissimi soggetti – sottolinea il vice sindaco e assessore alla Mobilità Enzo Del Vecchio – Cominciamo dai volontari di Protezione Civile e del soccorso (Misericordia, Croce Rossa e 118), che saranno sentinelle e riferimenti sia per il soccorso che per l’assistenza ai cittadini sulle strade. Tutti i quasi 10 km di costa saranno inaccessibili alle auto, dalle ore 18 chiuderemo il traffico, agevolando quello in uscita dalla riviera. Abbiamo attivato tutte le aree di parcheggio a cui si aggiunge la strada parco, unica area a pagamento anche per evitare che venga utilizzata come arteria di transito alternativo alla riviera (tariffa 3 euro), allargheremo anche l’area di risulta; grazie alla Capitaneria si aggiungono le aree sosta del porto e golenali. I mezzi di soccorso e gli agenti della Polizia Municipale saranno presenti in forze e con ogni mezzo: moto, quad, biciclette e altro. Con un vero e proprio spiegamento di uomini, mezzi e transenne cercheremo di ridurre al minimo i disagi, confidando come sempre nella collaborazione della cittadinanza”.

L’ordinanza di riferimento è la n. 261 del 7/8/2016, “Riforma dell’ordinanza 251 del 1/8/2016 – “Notte bianca dell’Adriatico 2016″ – Provvedimenti sulla viabilità”, scaricabile ala pagina ORDINANZE.

Foto 30-07-16, 12 18 07

 

 

notte, presidi sanità

Via R. Margerita ciclabile e zona 30

Via R. Margerita ciclabile e zona 30

pista 2Continuano i lavori per la realizzazione della pista ciclabile e zona 30 in via R. Margherita, tra Via L. Muzii e e C.so Umberto. Tracciata per ora la segnaletica orizzontale relativa ai parcheggi e alla delimitazione della pista, oltre che ai varchi di ingresso. Le prossime notti si procederà alla realizzazione del fondo stradale e dei pittogrammi per poi chiudere con la segnaletica verticale.
Si tratta di 500 mt di strada molto frequentata dalle due ruote, tra l’altro adiacente ad una sede scolastica e prossima al centro della città. L’asse viario, in passato oggetto di confronti e valutazioni pubbliche, ora assume una connotazione nuova, innovativa, sostenibile, e si accinge ad essere segmento di collegamento e raccordo con altre tratte già presenti sul territorio comunale, come la c.d. strada parco e il tracciato costiero di Bike to coast, nonché quello prossimo di via L. Muzii.
pista 3L’attuale abitudine di parcheggiare in seconda fila, troppo diffusa nel contesto urbano, qui dovrà vita dura, per la presenza di varchi e di dissuasori, oltre che di nuovi utenti, quelli a due ruote, che avranno una sezione stradale a loro completamente dedicata.
E’ così l’Amministrazione si accinge ad intraprendere un nuovo e rinnovato cammino di riqualificazione urbana, a partire dalla mobilità nuova, specie quella degli utenti deboli che, quanto prima, diventeranno protagonisti di questo processo, come tra l’altro già viene anticipato nei principi generali della stesura del nuovo codice della strada in fase di rielaborazione.

 

Un sondaggio sui parcheggi sulla strada parco

Un sondaggio sui parcheggi sulla strada parco

onlineParcheggiare sulla strada parco: un sondaggio per ragionare sulla mobilità degli utenti
Parte dal prossimo weekend, e proseguirà per tutte le altre occasioni fino alla fine del mese, un sondaggio per capire quali sono le modalità con cui gli utenti utilizzano i parcheggi sulla strada parco. L’amministrazione comunale, infatti, grazie al fattivo contributo operativo di Pescara Parcheggi, sottoporrà a tutti gli utenti un modulo da restituire compilato al personale di servizio.
politica-abruzzo_parcheggio-sulla-strada-parco-le-tariffe-del-comune-di-pescara“L’apertura a tempo determinato di questo tratto della c.d. strada parco”, sottolinea Enzo Del Vecchio, Assessore alla Mobilità, “costituisce una misura straordinaria che questa Amministrazione, non senza aver ponderato il peso della decisione, ha adottato per rispondere alla domanda di spazi di sosta auto che ogni anno, durante l’estate, investe in modo significativo la parte della città più prospiciente il mare. Nonostante ripetuti tentativi, questa volta non è stato possibile recuperare in tempi solleciti aree idonee e necessarie per rispondere a questa necessità. Non vorremmo però semplicemente subire la scelta”, sottolinea il Vicesindaco: “Abbiamo allora ritenuto opportuno, anche contando sulla disponibilità dei fruitori del parcheggio, utilizzare questa condizione per raccogliere una serie di informazioni. Serviranno per capire meglio alcuni fenomeni della mobilità urbana, che torneranno presto utili, visto che l’Amministrazione si accinge a dotarsi sia del PGTU, il Piano Generale del Traffico Urbano, che del PUMS, il Piano della Mobilità Sostenibile, per prendere decisioni con un maggiore grado di consapevolezza, ma anche per valutare in modo idoneo la correttezza e la bontà del provvedimento di sosta adottato”.
All’utente che ha usufruito del parcheggio, quindi, sarà chiesto di rispondere alle domande, indicando eventualmente la propria mail per ricevere la newsletter del settore, e di restituire il modulo, anche in altro giorno, al personale di Pescara Parcheggi posto all’ingresso dei diversi varchi. Le domande saranno relative al varco di ingresso, al giorno e agli orari di arrivo e partenza, alla provenienza, con indicazione del CAP o del Comune, e al numero degli occupanti l’auto prima di parcheggiare. I dati raccolti saranno poi elaborati dal Centro di Monitoraggio e Gestione Sicurezza Stradale e diffusi in tempi il più possibile reali sulle pagine del sito web del settore mobilità (mobilità.comune.pescara.it).
Del modulo l’utente potrà conservare un tagliando staccabile contenente tutte le informazioni relative all’uso dei parcheggi, come temi e costi, e ai servizi messi a disposizione con il sito web.

Via R. Margherita diventa ciclabile e zona 30

Via R. Margherita diventa ciclabile e zona 30

Pescara, Via R. Margherita – Sono le ore 22,00 della notte del 20 luglio: arrivano il responsabile di cantiere, il direttore dei lavori e gli operai. Si comincia e prendere le misure e a tirare le corde per realizzare la segnaletica orizzontale della nuova pista ciclabile e dei varchi di ingresso di quella che sarà, per questa strada, la zona 30. Presenti gli operatori del centro di Monitoraggio e Gestione Sicurezza Stradale del Comune, anche una rappresentanza dell’associazione locale della mobilità ciclistica. Si discute delle nuove distanze, degli spazi ridotti per i mezzi a motore e di quelli, nuovi, per le due ruote: da lunedì sarà duro parcheggiare in seconda fila. Mentre gli operai scrivono e disegnano sull’asfalto con matite e vernice a spruzzo, alcuni ciclisti emergono dalla penombra delle luci ambrate procedendo nel senso di marcia che ora è vietato ma che tra due giorni sarà quello giusto. Grazie al preavviso di divieto di sosta evidenziato da cartelli e nastro di cantiere per gli imminenti lavori, la strada da questa sera sarà libera per portare le opere di segnaletica a compimento. In caso contrario la Polizia Municipale e i carri attrezzi interverranno per rimuove eventuali macchine ancora parcheggiate.

Per la Croazia pronta la linea 10 del BUS

Per la Croazia pronta la linea 10 del BUS

SNAVIn vista del collegamento marittimo Pescara-Croazia per la stagione 2016 che partirà dal prossimo 23 luglio con il ritorno del catamarano per l’isola di Hvar con attracco a Stari Grad e Spalato, si perfezionano le fermate del servizio di trasporto urbano da e verso la stazione marittima con la modifica del percorso della linea urbana n. 10, il mezzo che è a servizio del collegamento.

Sarà possibile muoversi più agevolmente dall’area del Terminal Bus verso la Stazione Marittima che si trova dentro la zona portuale di Pescara in occasione della ripresa dei collegamenti con la sponda croata che andranno dal 23 luglio 2016 fino al 4 settembre prossimo ad esclusione delle giornate del martedì e del giovedì – informa l’assessore alla Mobilità Enzo Del Vecchio – Tua ci ha comunicato come verrà modificato il percorso della linea urbana n. 10 in base a quanto avevamo richiesto sentendo gli operatori portuali e turistici. Ecco le fermate nel tragitto dal Terminal alla stazione marittima.

Giorni Feriali. Terminal Bus — C.V. Emanuele – Ponte Risorgimento — Via Marconi — Via A. Da Vestea — Via Vespucci – Lungomare Papa Giovanni XXIII — Stazione Marittima (interno porto turistico). Ritorno: Stazione Marittima — Via Cristoforo Colombo — Via Pepe — Via D’Avalos —Via Vespucci – Ponte Risorgimento — C.V. Emanuele — Terminal bus;

Giorni Festivi. Terminal Bus — Rotatoria Via Michelangelo — Via Michelangelo — Via Ferrari — Via De Gasperi — Via Caduta del Forte – Ponte Risorgimento — Via Marconi — Via A. Da Vestea -Via Vespucci – Lungomare Papa Giovanni XXIII — Stazione Marittima (interno porto turistico)
Ritorno: Stazione Marittima — Via Cristoforo Colombo — Via Pepe — Via D’Avalos — Via Vespucci – Ponte Risorgimento — Via caduta del Forte (corsia preferenziale) — Via de Gasperi — Via Bassani e Pavone — Terminal bus.

Le corse interessate alla citata modifica di percorso sono:
Giorni Feriali (escluso martedì e giovedì): Partenze dal Terminal bus di Pescara: 12.40 — 13.00 — 13.20 — 13.40 — 14.00 Giorni Festivi: Partenze dal Terminal bus di Pescara: 12.30 — 13.00 — 13.30 — 14.00”.

Mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro: Pescara si prepara

Mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro: Pescara si prepara

Alla fine dello scorso anno è stato pubblicato il cosiddetto “Collegato Ambientale” della Legge di stabilità del 2014, tradotto in legge dal provvedimento n. 221 del 28 dicembre 2015 e contenente“. La norma prevede risorse finanziarie per un importo di 35 ml di euro per l’attuazione di un programma nazionale sperimentale di mobilità sostenibile casa-scuola, casa-lavoro, nonché l’attivazione dei Mobility Manager scolastici. Da poco tempo è stata diffusa una prima bozza del relativo decreto attuativo, approvato dalla Conferenza Unificata e ora al vaglio della Presidenza del Senato per il relativo parere. Entro i 90 giorni successivi alla sua pubblicazione, prevista per settembre, sarà possibile presentare progetti a valere sugli importi previsti.

12654549_1102506579784276_6129774260421877426_nL’Amministrazione sta già lavorando alacremente al fine di predisporre quanto necessario per la formulazione di proposte a valere sul decreto non appena sarà pubblicato il bando – illustrano il sindaco Marco Alessandrini e il vice sindaco e assessore alla Mobilità Enzo Del Vecchio L’ambito territoriale di riferimento ammesso a finanziamento è di 100.000 abitanti, per Ente locale unico o aggregato, e i temi considerati di interesse progettuale saranno: pedibus; car-pooling; car-sharing; bike-pooling; bike-sharing; percorsi protetti per gli spostamenti, anche collettivi e guidati tra casa e scuola, a piedi o in bicicletta; laboratori e uscite didattiche con mezzi sostenibili; programmi di educazione e politica-abruzzo_parcheggio-sulla-strada-parco-le-tariffe-del-comune-di-pescarasicurezza stradale; programmi di riduzione del traffico, dell’inquinamento e della sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici e delle sedi di lavoro; cessione a titolo gratuito di “buoni mobilità” ai lavoratori che usano mezzi di trasporto sostenibili. I progetti saranno cofinanziati dal Ministero con una percentuale compresa tra il 60 e l’80% del totale dei costi ammissibili, per un importo minimo di duecentomila euro e massimo di un milione di euro. Diversi e articolati sono i criteri e i parametri di valutazione dei progetti in base ai quali verranno attribuiti i punteggi. In particolare si segnala il criterio n. 6 che recita: “Mobility management: ufficio/struttura del mobility manager d’area e numero dei mobility manager aziendali istituiti in data precedente la presentazione del progetto”.

15379_650_320_dy_Alghero_al_lavoro_in_bici_e_ora_anche_a_scuola_Successo_per_il_progetto_AmbiciUno dei primi passi sarà la individuazione del Mobility Manager d’Area, cioè comunale, in quanto strategicamente significativo per la valutazione dei progetti, nonché la conseguente opportunità di poter sollecitare la nomina dei Mobility Manager aziendali, relativi ad esempio agli ambiti di riferimento quali: Regione, Provincia, TUA, ASL, Università, Agenzia Entrate, Catasto, Genio Civile, Tribunale, per quelli pubblici, Telecom, FATER, RAI, Trenitalia o RFI, per alcuni di quelli privati.

Il compito del Mobility Manager d’area, oltre ad intervenire presso il proprio bacino comunale di riferimento, sarà quello di sollecitare e invitare gli organismi richiamati a nominare il proprio Mobility Manager aziendale, con cui successivamente e congiuntamente predisporre i Piani di Spostamento Casa Lavoro (PSCL). Non ultimo va ricordato che, anche in esito alla sollecitazione del Collegato Ambientale, è ormai prevista la figura del Mobility Manager scolastico, e che anche questa farà riferimento al Mobility Manager d’area. Uno dei principali strumenti di lavoro del Mobility Manager, come già detto, sarà il Piano Spostamento Casa Lavoro (PSCL), che deve essere necessariamente e preliminarmente redatto al fine di stabilire politiche gestionali della mobilità “sistematica” e che quanto prima l’Amministrazione mettere in cantiere”.

Ecco la newsletter dell’Assessorato alla Mobilità

Ecco la newsletter dell’Assessorato alla Mobilità

Inviata la prima newsletter dell’Assessorato alla mobilità del Comune di Pescara. Inizialmente sono stati utilizzati, come destinatari, a coloro che hanno un indirizzo su dominio: comune.pescara.it.
Con questo strumento è intenzione dell’Assessorato avviare un dialogo con la cittadinanza partendo in primis da coloro che sostengono direttamente l’attività dell’Ente, nella certezza che si aggiungeranno poi in tanti e ognuno saprà dare il proprio fattivo contributo, con proposte e suggerimenti.

Chiunque volesse iscriversi alla newsletter può farlo da questo modulo: NEWSLETTER

Torna la Coppa Acerbo: ecco come muoversi in città

Torna la Coppa Acerbo: ecco come muoversi in città

Torna per il fine settimana la rievocazione dello Storico Circuito di Pescara. In città da venerdì a domenica rivive la Coppa Acerbo, insieme a una serie di iniziative che prenderanno vita già da sabato nel tardo pomeriggio con l’arrivo delle auto d’epoca in Piazza Salotto. Per la città si tratta della terza rievocazione, l’evento è patrocinato dal Comune di Pescara, insieme con la Regione Abruzzo, i Comuni di Spoltore, Loreto, Montesilvano, Cappelle e l’Asi e L’Automobile Club di Pescara, organizzato dalla Old Motors Club d’Abruzzo. La corsa ha portato a Pescara i migliori piloti e le migliori case costruttrici del mondo automobilistico di rilevanza internazionale, con punte di spettatori che hanno raggiunto anche le 200.000 presenze.
Uno spettacolo che rimette insieme storia, cultura e sport. Reso possibile grazie all’attenzione di tante istituzioni toccate storicamente dal passaggio della corsa, dalla voglia di vederla rivivere sulle proprie strade dopo tanti anni di attesa e dalla passione di associazioni che ne sono diventate il motore per il futuro, come la Old Motors Club d’Abruzzo che la organizza. Ci saranno delle limitazioni al traffico per consentire alle auto d’epoca di tornare a rombare lungo le strade, in linea con il programma sotto riportato e l’ordinanza di cui si allega copia e mappa.

Programma edizione 2016

Venerdì 8 luglio 2016

  • Ore 17.00 arrivo dei concorrenti e raduno delle autovetture in Piazza Salotto
  • Ore 18.00 verifiche sportive, tecniche e punzonatura
  • Ore 20.30 cena di gala

Sabato 9 luglio 2016

  • Ore 09.30 partenza 1^ tappa verso il Parco della Majella con prove di regolarità
  • Ore 13.00 sosta pranzo
  • Ore 14.30 partenza 2^ tappa rientro a Pescara con prove di regolarità
  • Ore 16.00 arrivo a Pescara
  • Ore 19.30 cena a buffet
  • Ore 21.00 partenza Circuito cittadino notturno con prove di regolarità
  • Ore 23.30 fine tappa Circuito cittadino

Domenica 10 luglio 2016

  • Ore 09.30 partenza 3^ tappa : “Circuito di Pescara” con prove di regolarità
  • Ore 11.00 controllo timbro
  • Ore 12.30 rientro a Pescara. Premiazioni e commiato

Come muoversi in città. Con ordinanza numero 181 si prevede:

  • dalle ore 8 di venerdì alle ore 20 di domenica 10 luglio: divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata (esclusi i mezzi della manifestazione) su parte dell’area a parcheggio della vecchia stazione ferroviaria, come da planimetria allegata all’ordinanza;
  • dalle ore 19 alle ore 24 di sabato 9 luglio e fino alla fine della manifestazione (previo accordo con gli organizzatori si è posticipato alle 19 l’inizio del divieto e non alle 16 come riportato nell’ordinanza allegata): divieto di transito, sosta e fermata con rimozione sulle seguenti strade cittadine: Via Nicola Fabrizi (fino all’intersezione con Via Francesco De Sanctis), Via Francesco De Sanctis, Lungomare Matteotti e Viale Riviera Nord (dal Largo Mediterraneo all’intersezione con Via Giuseppe Mazzini), Via Giuseppe Mazzini (tratto all’intersezione con Via Riviera Nord fino all’intersezione con Via Regina Margherita), Via Regina Margherita (nel tratto Via Mazzini – Piazza della Rinascita);
  • dalle ore 15 alle 19 di sabato 9 luglio: l’istituzione del divieto di transito, di sosta con rimozione forzata (eccetto mezzi della manifestazione) nell’intera area a parcheggio del piazzale Antistadio;
  • dalle ore 6 alle ore 13 di domenica 10 luglio: e fino al termine della manifestazione: istituzione del divieto di transito e di sosta con rimozione forzata su Piazza Duca degli Abruzzi nonché sul tratto stradale di Viale Bovio/Via Nazionale Adriatica nord compreso tra l’incrocio con Via Tiepolo e l’intersezione con Via Milite Ignoto.

Circuito Pescara